Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)

miglior cuscino cervicale 2 - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)

Pensavo fosse amore ma era un cuscino cervicale!

Voglio gridare al mondo intero il mio amore per te… mio amatissimo cuscino per la cervicale!

Il miglior cuscino cervicale per me e per tutti i pigri mondiali che amano dormire serenamente.

Eccovi la storia di quando mi son detto “Ora basta! Devo trovare il cuscino dei miei sogni.” Devo trovare un sollievo per il riposo di questa mia anima bella e pigra.

Nello specifico, abbiamo personalmente testato 6 cuscini per la cervicale, dal memory foam al cuscino ad acqua ortopedico, dal termocuscino al guanciale in aloe, con l’intento di provare tutto ciò che offre il mercato.

In tema di sonno e riposo, io non lascio nulla al caso e niente di intentato.

miglior cuscino cervicale  - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)

Perché è di vitale importanza procurarsi un buon cuscino?

Svegliarsi al mattino con dolori molto forti alla cervicale è una sensazione orribile. Specialmente per un pigro come me che rinuncerebbe a tutto, financo all’amore, ma giammai al riposo

Perché un semplice dolore al collo ci fa penare tanto ?

Un dolore continuo può davvero rendere la vita tanto insopportabile e miserabile?

Per esperienza personale, la risposta è !

Solitamente le persone danno la colpa al materasso o a una posizione scorretta durante il sonno. In realtà, la causa è un’altra.

La cervicale e le terminazioni nervose

Il collo è composto da vari muscoli, nervi, cartilagine e 7 piccoli ossicini i quali formano un tutt’uno, una singola colonna ossea, ovvero la parte cervicale della schiena.

Per quanto piccole, queste ossa proteggono zone vitali della nostra anatomia – il sistema nervoso centrale– le quali permettono il libero movimento della testa e del collo.

All’interno della colonna cervicale, infatti, le terminazioni nervose gestiscono il traffico di impulsi che va dal cervello al corpo e viceversa.

Se da un lato, la schiena può sopportare diversi gradi di pressione, dolorosa e non, dall’altro il collo si caratterizza per una vulnerabilità maggiore.

Per questo motivo, è essenziale cercare un supporto che mantenga il collo ben allineato alla testa.

Parafrasando Totò, un pigro è una persona che sa ” che deve tenere la testa al solito posto, cioè sul collo!”

Ed è importante scegliere il miglior cuscino per la cervicale, uno che si adatti bene al vostro collo. Dopo una serie di notti insonni, ho cominciato ad avere pensieri spiacevoli, lo stress era alle stelle e una incontrollabile irrequietezza mi impediva di cadere fra le braccia di Morfeo.

Progressivamente, il dolore costante mi aveva costretto ad assumere una postura tipo australopiteco, il che non era proprio il massimo per la mia autostima.

miglior cuscino cervicale2 - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)

 

Per uscirmene eretto dalla caverna del dolore alla cervicale, ho iniziato una ricerca forsennata e impervia del miglior cuscino ortopedico presente sul mercato.

 

La guida 2018 del pigrone al miglior cuscino cervicale:

1. Mediflow 5003 è il miglior cuscino cervicale per la sua versatilità

La prima volta che ho dormito poggiando la testa sul cuscino Mediflow è stato come sognare di camminare sulle acque. E’ il cuscino della buonanotte.

Quali sono i motivi che mi hanno spinto a procurarmi un Mediflow?

Perché è la scelta del pigrone

Prima di tutto, si tratta di un cuscino perfetto per la cervicale in quanto nella sua struttura interna troviamo dell’acqua ortopedica che plasma la forma del supporto a seconda della conformazione ossea, della postura: insomma, a seconda dei sogni del dormiente.

Tramite un praticissimo imbuto, è possibile,  aumentare o diminuire il volume della sacca interna.

A codesto cuscino, l’Università Johns Hopkins, uno dei centri di ricerca medica più prestigiosi degli Stati Uniti, ha dedicato uno studio approfondito e  l’ha clinicamente testato.

In sintesi, le magnifiche caratteristiche di questo cuscino sono:

  • Correlazione positiva tra sacca ad acqua ortopedica e riduzione dei dolori mattutini alla cervicale
  • Miglioramento costante della qualità del riposo
  • Clinicamente testato per persone allergeniche
  • La morbidezza della fibra in poliestere assicura una varietà di consistenze (dura, media, morbida)

Specificamente indicato per soggetti affetti da:

  • artrosi cervicale
  • insonnia
  • cervicalgia
  • cefalea muscolointensiva

Ad ogni modo, per fugare ogni altro dubbio, facciamo come i giornalisti dei talk show e citiamo una statistica: oltre l’84% dei soggetti esaminati ha attribuito al cuscino ad acqua
Mediflow un punteggio pari o superiore a 8, impiegando una scala di
valutazione da 0 a 10 punti. In sostanza, si tratta di una valutazione positiva pressoché unanime .

La mia storia d’amore col Mediflow è, ancora oggi, una certezza incrollabile in questa mia vita pigra e gioiosa.

Grazie al suo prezzo competitivo e alla versalità unica, ho portato a letto il miglior cuscino cervicale e ho ritrovato il sorriso!

2. Marcapiuma cuscino in memory foam

Il MARCAPIUMA è, in pratica, un guanciale in memory foam o in schiuma di memory. Forse non tutti sapranno che i cuscini memory furono concepiti, per la prima volta, dai ricercatori della NASA negli gli anni 60.

Infatti, l’obiettivo degli scienziati americani era quello di agevolare il riposo degli astronauti durante le missioni nello spazio profondo, dove, è notorio, le condizioni non sono propriamente favorevoli all’uomo.

In altri termini, il cuscino memory foam è un supporto composto da una schiuma viscoelastica che si modella alla curvatura della spina dorsale.

Dotato di materiali che si modificano in relazione al calore corporeo, il guanciale distribuisce le pressioni esercitate, le memorizza in maniera uniforme, per poi ritornare alla sua consistenza originaria.

Inoltre, i Marcapiuma hanno uno stile elegante e sono di una praticità “spaziale“. In breve:

  • Fodera elasticizzata in tessuto jersey
  • 100% COTONE
  • Riduzione di stress e tensioni muscolari e cervicali

3. Cuscino tempur symphony

Il Cuscino Tempur Symphony ha  un design double-face ed è  stato designato per qualsiasi posizione di riposo.

Prima di tutto, il cuscino per la cervicale ha un lato arcuato che funge da sostegno supplementare, perfetto per chi dorme supino, offrendo la tipica sensazione del guanciale tradizionale.

In aggiunta a ciò, allevia la pressione su testa e collo bilanciando il posizionamento ortopedico e rende l’esperienza del sonno incredibilmente “sinfonica“.

La forma di questo cuscino si sposa meravigliosamente con molti profili cervicali, soprattutto i più sensibili e delicati. Riepilogando, le sue proprietà principali:

  • Design double-face
  • Guanciale tradizionale sagomato
  • Fodera ipoallergenica, antiacaro e sanitizzata

4. Arc4life cuscino a trazione cervicale

Quest’ultimo prodotto per la cervicale si avvale, in sostanza, del sistema a trazione per il sostegno fisionomico del collo, distendendolo delicatamente per un rilassamento efficace dei tessuti.

La forma cilindrica lo rende estremamente particolare e, inoltre, i suoi materiali sono studiati appositamente per tutti coloro che amano cuscini a formato extra-large.

Malgrado la fattura eccellente, a nostro avviso  è un prodotto un po’ costoso che presenta un rapporto qualità-prezzo di gran lunga minore rispetto agli altri cuscini: ciò significa che potrebbe rivelarsi una scelta azzardata e ardita.

L’arcatura è comoda e visivamente affascinante, ma noi pigri siamo abbastanza tradizionalisti e, si sa, l’occhio vuole la sua parte. Il fatto che il cuscino in questione non mantenga una densità piena può risultare quantomeno bizzaro.

  • Anallergenici in poliestere
  • Arcatura ergonomica
  • Ideale per soggetti dall’ alta statura

5. Mysa Termocuscino

Mysa termocuscino è un prodotto atipico e unico nel suo genere. Combina in modo ingegnoso tre elementi: pula di farro, ergonomicità e termoterapia.

I principali benefici coinvolgono la funzione decontratturante della nuca, delle spalle e della zona cervicale, funzionalità a cui si aggiunge un design ricercato a prezzo modicissimo. Una chicca della nostra produzione italiana, in questo caso,  un’azienda residente in Toscana, terra del Chianti e della Maremma.

Vediamo come funziona.

In primis, non è un cuscino per il riposo notturno, ma si tratta di un prodotto pensato per sessioni di relax che variano dai 20 ai 50 minuti. Questo significa che il cuscino è stato progettato per chi vuole rilassare tensioni muscolari mentre guarda comodamente la TV, oppure, quando ci si concede una pausa dai compiti casalinghi.

L’azienda toscana certifica l’utilizzo di materiali atossici, anallergici e antiacari.

La peculiarità del cuscino risiede nella funzionalità di agopressione della cervicale la quale, tramite un’azione combinata, produce effetti positivi per lombagia, artrosi, torcicollo, indolenzimento agli arti, reumatismi, sciatica e sinusite.

A livello medico, visto anche il prezzo, parrebbe un affare imperdibile.

La caratteristica termica è data dalla pula di farro che permette di riscaldare, con cautela e prendendo le dovute precauzioni, il cuscino in microonde. Avete letto bene, è un cuscino che può essere infornato come una pizza.

Oppure, è possibile raffreddare in freezer il pratico cuscino per agire come anti-infiammatorio, a mo’ di Crioterapia.

Infatti, l’azione crioterapica mira ad alleviare ematomi, contusioni, infiammazioni e gonfiori, assicurando benefici alla circolazione sanguigna per mezzo di una maggiore irrorazione del sangue.

Io, personalmente, ne faccio un uso smodato durante il giorno. Riepilogando le sue caratteristiche:

  • Agopressione
  • Pula di Farro
  • Termoterapia e Crioterapia

6. Moon Light lattice cervicale

L’ultimo prodotto che ho provato è questo cuscino per la cervicale dal nome romantico e da luna di miele: il Moon Light a schiuma di lattice.

Vi dirò, con tutta sincerità, che il guanciale in lattice è comodo, non lo metto in dubbio.

Ma non è certamente il miglior cuscino cervicale che si possa desiderare.
In sostanza, non sono un fan della forma a doppia onda perché, per me, il miglior cuscino cervicale è sempre un cuscino conformato in maniera tradizionale.

Inoltre, la schiuma di lattice è troppo morbida e, per mio gusto personale non si adatta bene al mio collo un po’ lungo e decisamente sensibile.

I tessuti  di cui si compone sono traspiranti e assicurano una freschezza assoluta. I materiali sono ecologici e clinicamente testati. Eppure, la “Luce della Luna” non mi ha convinto. In questo caso, il prezzo modico non è sinonimo di qualità: il tessuto in aloe sfoderabile è un marchio di fabbrica accattivante, ma che non vale la candela. In ogni caso, de gustibus non disputandum est.

Il miglior cuscino cervicale per me può benissimo non essere il miglior cuscino cervicale per qualcun’altro, e viceversa.

Ritornando al Moon light, il colore che in foto si presenta in bianco latte/lattice, in realtà è di un beige esteticamente discutibile. E questa è solo l’ultima delle pecche del cuscino cervicale. Le caratteristiche del Moon Light sono le seguenti:

  • Tessuto in aloe
  • Lattice
  • Forma a doppia onda

In Conclusione… Tutto è bene quel che finisce bene

Ora che dormo finalmente bene, la mia vita non potrebbe andare meglio. Di notte sogno grandi avventure e viaggi in paesi lontani ed esotici. Ho raggiunto l’equilibrio e ristabilito la serenità del riposo.

Se non avessi trovato un cuscino per la cervicale, sarebbe stato senz’altro un disastro per me e per i miei cari. Mi viene in mente il monito di Emil Cioran sulla pericolosità dell’insonnia.

In un passo particolarmente denso, lo scrittore rumeno scrive: “C’è un gruppo di insonni, con una sorta di solidarietà reciproca, come fra persone che hanno la stessa malattia. Ci capiamo subito, perché conosciamo quel dramma. Il dramma dell’insonnia è che il tempo non passa […] Il tempo passa così lentamente che diventa un’agonia”

A questo destino nefasto a cui conduce l’insonnia, noi pigri oblomovisti preferiamo, di gran lunga,  l’emozione dell’addomentarsi e del naufragare in un mare dove, vivaddio, il pensiero viene messo a tacere per godersi il suo meritatissimo riposo/letargo.

Ci riferiamo a quel dolce letargo di cui ci parla Marcel Proust nell’incipit de Alla ricerca del tempo perduto: A lungo, mi sono coricato di bonheur. Qualche volta, appena spenta la candela, gli occhi mi si chiudevano così in fretta che non avevo il tempo di dire a me stesso: “Mi addormento“.

Grazie mille, mio amato cuscino…

Summary
Review Date
Reviewed Item
Mediflow 5003
Author Rating
51star - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)1star - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)1star - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)1star - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)1star - Miglior cuscino cervicale 2017 (Guida)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

migliore-hoverboard

Miglior Hoverboard 2017 (Guida)

non-ho-voglia-di-fare-niente-solo-dormire

Non ho voglia di fare niente, guida all’apatia